Sei in: Home > D108 ScuolaIspezioneAnimale

Scuola di Specializzazione in Ispezione degli Alimenti di Origine Animale

Sede del Corso:
P.zza Torino n. 3, 12100 Cuneo  
 
Coordinatore del CTO della Scuola di Specializzazione:
Prof. Ausilia Grassi
 
Segreteria della Scuola di Specializzazione:
Sig.ra Cristina Bongiovanni
Tel. 0116708741 - Email: didattica.dsv@unito.it
Segreteria Studenti:
Palazzina Grigia - Largo Paolo Braccin i 2-5, 10095 Grugliasco (TO)
Tel. 39 0116709900 (dal lunedì al venerdì, esclusivamente nell'orario 9.30-11.30)
 
Fax 39 0116708674

Obiettivi Formativi
La Scuola di Specializzazione in Ispezione degli Alimenti di Origine Animale ha lo scopo di formare degli Specialisti che maturano, nell'arco del triennio, conoscenze teoriche, scientifiche e professionali nel campo dell'ispezione degli alimenti e del controllo di tutte le fasi delle filiere produttive degli alimenti di origine animale. Nella formazione, viene attribuita particolare enfasi all'igiene della produzione, commercializzazione e somministrazione degli alimenti, alla gestione dei piani di autocontrollo, all'epidemiologia delle malattie che interessano le produzioni e la salute umana, alla valutazione, gestione e comunicazione del rischio, nonché della tutela del benessere animale. Nello specifico, gli obiettivi formativi di tale scuola sono orientati ad approfondire le conoscenze teoriche, pratiche e professionali riguardanti:

  • moderne metodologie per la valutazione delle caratteristiche sanitarie e della qualità degli alimenti di origine animale;
  • interventi volti alla prevenzione ed alla rimozione delle cause di nocività degli alimenti e dell'insorgenza di malattie alimentari;
  • programmi per la realizzazione di strategie intersettoriali utili al perseguimento dell'obiettivo "sicurezza alimentare";
  • elaborazione dei protocolli per la certificazione di qualità nelle filiere alimentari;
  • valutazione dell'impatto "ambientale" delle diverse attività produttive;
  • valutazione dell'influenza sulla salute umana di nuovi stili e nuove tipologie di consumo;
  • valutazione dell'influenza sulla salute umana di nuovi stili e nuove tipologie di consumo;
  • piani di intervento per una corretta gestione della ristorazione collettiva;
  • alla valutazione delle caratteristiche dei diversi materiali destinati a venire a contatto degli alimenti;
  • problematiche inerenti il trasporto degli alimenti;
  • problematiche inerenti lo scambio e l'importazione delle derrate alimentari;
  • analisi della sanità animale e dei suoi riflessi sulla sanità pubblica.

In tale percorso formativo lo specializzando approfondisce ed aggiorna altresì le conoscenze di anatomia, fisiologia e biochimica nella prospettiva della loro successiva applicazione nel controllo degli alimenti e dei rispettivi processi di produzione; approfondisce le conoscenze in sanità animale, tossicologia, epidemiologia, elementi di diritto, di economia, legislazione alimentare, tecnologie di conservazione e trasformazione degli alimenti ed anatomia patologica, utili ad una corretta applicazione nella pratica di controllo degli alimenti e dei rispettivi processi di produzione.

Durata

Il percorso formativo della Scuola si articola su 3 anni, per un totale di 180 CFU, di cui il 30% di lezioni teoriche e il 70% di attività pratico-sperimentali e di tirocinio comprendenti attività didattica, seminariale e professionalizzante, con frequenza obbligatoria.

L'attività professionalizzante di tirocinio si svolge presso le strutture accreditate dalla Scuola.

Requisiti

L'ammissione alla Scuola di Specializzazione è riservata ai laureati in Medicina Veterinaria nella classe 47/S ex D.M. 509/99 (Laurea Specialistica a Ciclo Unico in Medicina Veterinaria) e nella classe LM-42 ex D.M. 270/2004 (Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Medicina Veterinaria), nonché i laureati in Medicina Veterinaria degli ordinamenti previgenti al D.M. 509/99.

Per l'iscrizione alla scuola è richiesto il possesso del diploma di abilitazione all'esercizio della professione di Medico Veterinario.

Il numero degli iscritti al I anno di corso è di 20 (venti) e l'ammissione alla scuola è subordinata ad un concorso per titoli ed esami (art. 13 D.P.R. 162/82). La prova consiste in un test a risposte multiple.

La selezione per l'accesso alla Scuola avviene tramite un concorso

Sbocchi Professionali
Gli sbocchi occupazionali del Medico Veterinario Specialista in Ispezione degli Alimenti di Origine Animale, sono molteplici: il titolo rappresenta, a tutt'oggi, l'ingresso nella Sanità Pubblica Veterinaria ai laureati in Medicina Veterinaria. La professionalità conseguita inoltre permette l'inserimento dello specializzato nelle realtà produttive del settore Alimenti in veste di consulente o responsabile della Qualità e della Sicurezza delle derrate alimentari.
 

Avvisi e Materiali

Con Decreto Rettorale 3191 del 2 ottobre 2017 è stato pubblicato il Bando per l'ammissione alla Scuola di Specializzazione in Ispezione degli Alimenti di Origine Animale per a.a. 2017/18. La documentazione, pena esclusione dal concorso, dovrà essere inviata via PEC entro il 17/11/2017. Copia del bando è reperibile al link: www.serviziweb.unito.it/albo_ateneo/
(numero repertorio 2509 del 4/10/2017) oppure qui.

Bando interno di Ateneo per la copertura di insegnamenti presso le Scuole di Specializzazione afferenti al Dipartimento di Scienze Veterinarie

Calendari lezioni

 
La Scuola è in via di attivazione e le informazioni sono pertanto provvisorie e in costante aggiornamento; vi invitiamo a controllare periodicamente questa pagina.
 
Ultimo aggiornamento: 09/10/2017 15:49
Campusnet Unito
Non cliccare qui!