Vai al contenuto principale

TUTELA DELLA BIODIVERSITÀ NELLE RAZZE AVICOLE ITALIANE (TuBAvi-I)

CONSERVATION OF BIODIVERSITY IN ITALIAN POULTRY BREEDS (TuBAvi-I)

Tipologia
Progetti nazionali
Programma di ricerca
“MIPAAFT – Programma Sviluppo Rurale Nazionale 2014/2020 – Sottomisura 10.2 – Sostegno per la conservazione, l’uso e lo sviluppo sostenibile delle risorse genetiche in agricoltura. Progetto collettivo beneficiario per il Comparto Avicoli con il sostegno del Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR)”
Ente finanziatore
Ministero Risorse Agricole Alimentari E Forestali-
Settore ERC
LS8_2 - Population biology, population dynamics, population genetics, plant-animal interactions
LS8_3 - Systems evolution, biological adaptation, phylogenetics, systematics
LS8_4 - Biodiversity, comparative biology
LS8_5 - Conservation biology, ecology, genetics
Budget
216764,26
Periodo
05/05/2017 - 30/06/2020
Prof. Achille Schiavone

Partecipanti al progetto

Descrizione del progetto

Il progetto Tutela della biodiversità nelle razze avicole italiane – TuBAvI è dedicato alla salvaguardia, conservazione e  valorizzazione del patrimonio genetico avicolo italiano, rappresentato da numerose risorse genetiche autoctone storicamente presenti nel nostro Paese.

Il progetto è pienamente coerente al Programma di Sviluppo Rurale Nazionale (PSRN) Biodiversità che ha l’obiettivo di supportare la conservazione del patrimonio genetico animale di interesse zootecnico e il mantenimento della variabilità genetica attraverso una serie di azioni finalizzate alla caratterizzazione, raccolta dati ed utilizzo sostenibile delle risorse genetiche in avicoltura.

Il progetto TuBAvI nasce dall’associazione di 7 Atenei italiani (UniTO, UniMI, UniPD, UniFI, UniPI, UniPG, UniMOL) impegnati da anni nella conservazione di biodiversità in avicoltura attraverso il mantenimento diretto di popolazioni di razze avicole autoctone. La costituzione di questa partnership permette di svolgere attività coordinate e integrate a livello nazionale, superando così la frammentazione locale presente fino a oggi.

Ultimo aggiornamento: 21/05/2020 21:20
Location: https://www.veterinaria.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!