Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community

Cooperazione e collaborazione internazionale

Premessa/Cenni storici

Il DSV vanta una lunga tradizione di collaborazione internazionale e di cooperazione con istituzioni universitarie e di ricerca in Paesi emergenti e in via di sviluppo (PVS). Significativa, nell’ambito della cooperazione Italia-Somalia, è stata negli anni Settanta la fondazione e gestione della Facoltà di Zootecnia e Medicina Veterinaria dell’Università Nazionale Somala a Mogadiscio.

Consulta il report dei progetti di Cooperazione allo Sviluppo e Collaborazione Internazionale del DSV.

Oltre alle collaborazioni scientifiche e accademiche con Università e Centri di ricerca nei PVS, docenti e ricercatori del Dipartimento forniscono supporto tecnico-scientifico e didattico a istituzioni nazionali e internazionali, ONG ed enti locali nell'ambito di progetti di sviluppo agro-zootecnico e di sanità animale in vari Paesi africani (Burkina Faso, Burundi, Capo Verde e molti altri) e latino-americani (Argentina, Brasile, Costa Rica e Cuba). Nello stesso ambito, numerosi tesisti e dottorandi hanno svolto attività di ricerca in tali Paesi. 

Il DSV ha inoltre preso parte alla realizzazione di progetti di cooperazione allo sviluppo e di ricerca/sviluppo nell'ambito delle iniziative di cooperazione decentrata della Regione Piemonte. Tra questi, ha partecipato al tavolo di concertazione promosso dalla Città Grugliasco intitolato "I colori dello sviluppo", fornendo supporto tecnico-scientifico in tema di sanità e produzioni animali ai vari Comuni, istituzioni, associazioni e ONG associati.

La proiezione a livello internazionale del DSV e la vocazione per l’internazionalità sono testimoniate dalle numerose convenzioni quadro e accordi bilaterali di collaborazione scientifica/accademica interuniversitaria che sono stati stipulati nel corso degli anni con Università e Centri di ricerca di vari Paesi dell'Africa (Benin, Burkina Faso, Egitto, Eritrea, Etiopia, Marocco, Niger, Senegal, Togo, etc.) e dell'America Latina (Argentina, Brasile, Cile, Costa Rica, Cuba, etc.). In particolare, nell'ambito della cooperazione interuniversitaria America Latina-Europa, il DSV ha partecipato al programma ALFA UE con i progetti SAPUVETNET che prevedono alcune attività didattiche e di ricerca in comune e la fondazione di un'associazione scientifica internazionale di diritto europeo denominata "Rete Una Salute" che coinvolge istituzioni partner e altre istituzioni interessate ai temi di Sanità Pubblica Veterinaria e di "One Health".

Gli accordi quadro e specifici di collaborazione accademica attualmente in vigore sono disponibili nella sezione Accordi di cooperazione internazionale di UniTO. Riportiamo di seguito alcune informazioni sulle collaborazioni passate:

  1. Progetto mobilità internazionale Fondazione Compagnia di San Paolo: FMVZ-UNAH e DSV-UniTO - Facultad de Medicina Veterinaria, Universidad Agraria de la Habana (FMV-UNAH), L’Avana (Cuba).
  2. Progetto mobilità internazionale Fondazione Compagnia di San Paolo: FAVET-UCHILE e DSV-UniTO - Facultad de Ciencias Veterinarias y Pecuarias, Universidad de Chile (FAVET-UCHILE), Santiago (Cile)
  3. Progetto mobilità internazionale Fondazione Compagnia di San Paolo: FCV-UACh e DSV-UniTO - Facultad de Ciencias Veterinarias, Universidad Austral de Chile (FCV-UACh), Valdivia (Cile). 

Il DSV si occupa anche di Erasmus+ Partner Countries: visita la pagina dedicata.

Il DSV fa inoltre parte di REEV Med (Réseau des Etablissements d’Enseignement Vétérinaire de la Méditerranée / Network of Establishments for Veterinary Education of Countries around the Mediterranean), rete internazionale creata sotto l’egida dell’OIE, finalizzata alla cooperazione accademica e collaborazione scientifica tra Università e Scuole di Medicina Veterinaria di Paesi della sponda Nord e della sponda Sud del Mediterraneo (Nord Africa e Medio-Oriente).

Numerosi docenti e ricercatori del DSV afferiscono al C.I.S.A.O. (Centro Interdipartimentale di Ricerca e Cooperazione Tecnico Scientifica con l'Africa-CISAO-UniTO) promuovendo progetti di ricerca e di cooperazione con Paesi africani: obiettivo comune è il corretto trasferimento di tecnologie e conoscenze scientifiche, con particolare riguardo alla valutazione dell'impatto socio-economico delle attività svolte (dalle energie rinnovabili al miglioramento genetico, riproduttivo e sanitario del bestiame, all'incremento e razionalizzazione delle produzioni animali e vegetali nel rispetto della bio-diversità, alla conservazione e trasformazione del latte, alla valorizzazione dei suoli, al miglioramento dell'approvvigionamento idrico, ecc.).

Alcune delle attività svolte dai docenti DSV sono:

  • didattica nel master universitario internazionale del progetto "R.U.S.S.A.D.E.  - Réseau des Universités Sahéliennes pour la Sécurité Alimentaire et la Durabilité Environnementale” (EU EDULINK II, FED/2013/320-115);
  • attività formativa in seno al progetto Erasmus+ Capacity Building CLICHA (Climate Change in Agriculture);
  • partecipazione al progetto Latte&Miele.

Il DSV è attivo anche all’interno del progetto UNITA - Universitas Montium. Si tratta di un’alleanza universitaria inserita nella European University Initiative della Comunità Europea di sei atenei appartenenti a 5 nazioni diverse che riuniscono oltre 160.000 studenti e 13.000 membri del personale. Da ovest a est: Universidade de Beira Interior, Universidad de Zaragoza, Université de Pau et des Pays de l'Adour, Université Savoie Mont Blanc, Università di Torino e Universitatea de Vest din Timisoara.
Le attività del progetto UNITA comprendono tutte le missioni dell’università (didattica, ricerca, public engagement) e ruotano attorno a tre pilastri portanti:

  • patrimonio culturale
  • economia circolare
  • energie rinnovabili

Gli atenei sono accomunati da una radice linguistica latina e dall’essere inseriti all’interno di un ecosistema transfrontaliero e montuoso. Proprio quest’ultima è stata la chiave per la partecipazione attiva del nostro Dipartimento alle attività del progetto, a cui abbiamo preso parte con proposte di linee di ricerca esplorabili all’interno della cartografia, didattica condivisa con i diversi atenei e progetti di internazionalizzazione.

Il nostro maggiore interlocutore all’interno dell’Alleanza è Universidad de Zaragoza che ospita la Facultad de Veterinaria con la quale sono attualmente allo studio accordi di collaborazione e creazione di un’offerta didattica condivisa. In questo scenario, il DSV e la Facultad de Veterinaria sono supportate e osservate da AEVE e potranno, negli anni, creare un modello esportabile di didattica e ricerca transnazionale.

Ultimo aggiornamento: 13/05/2022 13:02
Non cliccare qui!